Centrale Rischi2017-06-21T13:10:14+02:00

Tribunale di Napoli, 6 ottobre 2022, Pres. Tedesco, Est. Vassallo (ordinanza)

Tribunale di Napoli, 6 ottobre 2022, Pres. Tedesco, Est. Vassallo (ordinanza)

Contratti bancari – segnalazione in Centrale Rischi – obbligo di preavviso

“(…), l’invio del preavviso deve considerarsi requisito indefettibile per la validità della segnalazione, avendo il preavviso lo scopo di consentire al segnalando di interloquire con la Banca circa la legittimità della segnalazione, oltre che lo scopo generale di tutelare la trasparenza e la correttezza delle banche dati creditizie.”

Testo integrale

Tribunale di Pescara, 11 ottobre 2022, Est. Cordisco

Tribunale di Pescara, 11 ottobre 2022, Est. Cordisco

Contratti bancari – segnalazione in CRIF – periculum in mora – mancata prova pregiudizi

“(…), la parte che deduce la sussistenza del danno grave ed irreparabile derivante dalla illegittima segnalazione è gravata dell’onere di provare gli elementi fattuali dai quali desumere l’esistenza del periculum in mora per ottenere la tutela d’urgenza ex art. 700 cpc, non potendosi in ogni caso ritenere che il pregiudizio sia in re ipsa, ovvero riconducibile ex se all’iscrizione nel registro.

(…)

appare evidente come le deduzioni di parte ricorrente in ordine alla sussistenza del periculum siano rimaste sfornite di qualsivoglia elemento di prova, non avendo gli istanti dimostrato (e, per la verità, nemmeno specificamente dedotto), ad esempio, di aver presentato richiesta di finanziamento – poi negato – o di essere già stati destinatari di eventuali revoche per effetto dell’iscrizione in CRIF e alla Centrale Rischi.
Nè risulta alcuna specifica e rigorosa dimostrazione in ordine al paventato danno all’immagine.
Il ricorso, in definitiva, deve ritenersi infondato per insussistenza del “periculum in mora” della azionata pretesa cautelare, il che assorbe ogni valutazione in merito alla sussistenza del “fumus boni iuris”.

Testo integrale

Tribunale di Treviso, 11 luglio 2022, Pres. Ronzani, Rel. Civiero (ordinanza)

Tribunale di Treviso, 11 luglio 2022, Pres. Ronzani, Rel. Civiero (ordinanza)

Contratti bancari – illegittima segnalazione centrale rischi – difetto titolarità credito – periculum mora

“Deve desumersi che, con riguardo al requisito del fumus boni iuris (ovvero dell’apparenza del diritto, secondo una valutazione sommaria propria del rito cautelare), appaia fondata la doglianza sollevata da parte reclamante per cui difetterebbe la prova della legittimità della segnalazione alla Centrale Rischi perché, a morite, difetta la prova della titolarità del credito.”

(…)

“Conclusivamente, questo Collegio ritiene che il reclamante abbia dato prova di un periculum in mora non in solo astratto (derivante dall’ipotetica impossibilità di accedere al credito in ragione cli un’illegittima segnalazione alla Centrale Rischi), ma anche concreto, documentando proprio il fatto che la Banca interrogata gli abbia negato il finanziamento espressamente ed inequivocabilmente a causa della segnalazione (…)”

Testo integrale

Tribunale di Torino, 2 maggio 2022, Est. La Manna (ordinanza)

Tribunale di Torino, 2 maggio 2022, Est. La Manna (ordinanza)

Conto corrente – illegittima segnalazione in Centrale Rischi – cancellazione nominativo – periculum in mora in re ipsa

“a seguito di una segnalazione illegittima, il periculum in mora è in re ipsa, di talché si potrebbe anche non provarlo specificamente, atteso che una ingiusta segnalazione produce di per sé un danno al soggetto segnalato, consistente nell’impossibilità di accesso al credito, ed i suoi effetti risultano addirittura permanenti, dovendosi ritenere fatto notorio che una tale segnalazione si riflette in termini latamente negativi sul merito creditizio imprenditoriale, determinando una sorta di reazione negativa a catena del ceto bancario, sì che l’iniziativa di un istituto di credito non può passare inosservata agli altri che, da quel momento in avanti, sono indotti a ritenere che un ulteriore affidamento e la mancata richiesta di rientro determini un rischio neppure giustificabile rispetto ai vertici aziendali

(…)

Alla luce delle considerazioni di cui sopra deve, pertanto, ritenersi fondata la domanda proposta e deve essere ordinato alla convenuta di procurare la cancellazione della segnalazione della ricorrente a sofferenza presso la centrale rischi.”

Testo integrale

Tribunale di Bologna, 4 Giugno 2020

Segnalazione ‘a sofferenza’ alla Centrale Rischi presso la Banca d’Italia – Attinenza a professionista (Avvocato) – Obbligo di preventiva comunicazione all’interessato – Inadempimento – Irrilevanza – Stato “d’insolvenza” – Fondatezza – Legittimità della segnalazione – Provvedimenti cautelari – Urgenza – Segnalazione a sofferenza alla Centrale Rischi – Fumus boni juris a fini di cancellazione – Esclusione – Istanza cautelare ante causam – Reiezione – Segnalazione ai Sistemi di Informazione Creditizia (Sic) – Tempi di conservazione dei dati – Fumus boni juris e periculum in mora a fini di cancellazione – Ricorrenza – Istanza cautelare ante causam – Legittimità e fondatezza – Rif. Leg. art.125 DLgs 385/1993 (TUB); art.3 DLgs 206/2005 (Codice del Consumo)

Testo integrale

Tribunale di Palermo, 27 Febbraio 2020, n. 991

Contratto di conto corrente bancario – Opposizione a decreto ingiuntivo – Rettifica segnalazione alla centrale rischi – Rideterminazione saldo finale con CTU – Saldo iniziale negativo da azzerare – Ricalcoli interessi – Esclusione competenze – Criterio del margine – Pronuncia di condanna

Testo integrale

Tribunale Pisa, 05 Dicembre 2019

Conto Corrente Bancario – Applicazione CMS – Superamento tasso soglia – Spese e commissioni non pattuite – Ricalcolo saldo conto corrente a favore del correntista – Natura solutoria o ripristinatoria delle rimesse – Comportamento secondo buona fede della Banca – Applicabilità – Danno morale per illecita segnalazione CR e illegittima esposizione debitoria – Applicabilità – Difetto di legittimazione ad agire del fideiussore – Insussistenza

Testo integrale

Tribunale di Patti, 02 Ottobre 2018

Revoca fidi – Sospensione segnalazione Centrale Rischi – Cancellazione segnalazione a “sofferenza” – Violazione dei principi di lealtà e affidamento – Carenza dei requisiti – Insussistenza dei crediti vantati – Mancanza di prova –

Testo integrale

Tribunale di Viterbo, 19 luglio 2019

Segnalazione centrale rischi – La carenza formale del preavviso non implica necessariamente l’illegittimità della segnalazione- Nel valutare le conseguenze dell’inosservanza dell’obbligo di preavviso si deve valutare anche il comportamento del debitore in relazione alla conoscenza di proprie inadempienze suscettibili di segnalazione.


Testo integrale

Tribunale di Crotone, 20 giugno 2018

Contratto di conto corrente – Rideterminazione del saldo passivo – Domanda di risarcimento del danno – Comunicazione alla Centrale Rischi – Produzione documentale – Rapporto tra garante e creditore – Rapporto tra garante e debitore principale garantito.

Testo integrale

Tribunale di Treviso, 21 Giugno 2018

Domanda di accertamento dell’illegittimità della segnalazione in centrale rischi – Sua improcedibilità ai sensi dell’art. 83, comma 2, t.u.b a seguito della liquidazione coatta amministrativa della banca segnalante – Esclusione in virtù di una lettura costituzionalmente orientata di tale norma

Testo integrale

Tribunale di Prato, 27 Luglio 2018

Procedimento d’urgenza diretto ad ottenere la cancellazione della segnalazione in centrale rischi – Sopravvenuta liquidazione coatta amministrativa della banca segnalante – Improcedibilità del procedimento cautelare ai sensi dell’art. 83, comma 3, t.u.b

Testo integrale

Tribunale di Verona, 29 Novembre 2018

Illegittima segnalazione in centrale rischi – Danno in re ipsa – Esclusione – Onere del danneggiato di allegare e dimostrare durata e  caratteristiche della segnalazione – Sussiste – Possibilità di desumere da tali circostanze il danno

Testo integrale

Tribunale di Cassino, 03 Dicembre 2018

Illegittimità della segnalazione a sofferenza nella Centrale Rischi Banca d’Italia e nelle banche dati private – Omesso preavviso al cliente non consumatore – Provvedimento cautelare – Fumus boni iuris – Necessità del preventivo preavviso – Necessità del preventivo contraddittorio – Sussiste

Testo integrale

Tribunale di Cassino, 10 Agosto 2018

Illegittimità della segnalazione a sofferenza nella Centrale Rischi Banca d’Italia e nelle banche dati private – Ricorso ex art. 700 c.p.c. – Fumus boni iuris – Omesso preavviso al cliente non consumatore – Violazione del cap. 2 sez. 2, paragrafo 1.5. della circolare n. 139/1991 della Banca d’Italia – Sussiste – Violazione dell’obbligo di protezione del contraente debole e del principio di buona fede contrattuale – Sussiste – Violazione dell’art. 4, comma 7 del Codice Privacy – Non sussiste – Periculum in mora – Determinazione o aggravamento di uno stato di crisi o sofferenza economica – Sussiste

Testo integrale

Tribunale di Belluno, 22 Marzo 2018

Illegittima segnalazione a sofferenza – Obbligo di preavviso indipendentemente dalla natura giuridica del soggetto da segnalare – Obbligo di diligente ed esaustiva istruttoria da cui evincere l’insolvenza – Non utilità di un’istruttoria effettuata ex post – Periculum in mora in re ipsa – Illecito ad effetti permanenti

Testo integrale

Tribunale di Napoli, 01 Dicembre 2017

Segnalazione nella categoria crediti a sofferenza in Centrale dei Rischi presso la Banca d’Italia – Mancanza di istruttoria da parte dell’intermediario circa la sussistenza della situazione equiparabile allo stato di insolvenza – Cancellazione con efficacia retroattiva – Proponibilità del ricorso ex art. 700 c.p.c. per mancanza del rimedio cautelare tipico

Testo integrale

Tribunale di Firenze, 11 Agosto 2017

Segnalazione a sofferenza: insufficienza del mero inadempimento – Consultazione del debitore: necessità – Indagine equiparabile a quella necessaria per la concessione del credito: necessità – Onere della banca di provare l’avvenuta istruttoria: necessità – Pericolo del danno imminente e irreparabile: presunzione – Consapevolezza della sussistenza del vulnus: sufficiente a giustificare il periculum

Testo integrale

Tribunale di Roma, 13 Aprile 2017

Contratto di conto corrente con apertura di credito – Mancanza del contratto – Onere probatorio – Interessi ultralegali e competenze bancarie – Conseguenze – Revirement giurisprudenziale – Principio della retroattività della ricognizione correttiva della Suprema Corte – Effetti – Indebito oggettivo – Rivalutazione monetaria – Esistenze – Azione di accertamento – Inversione della posizione debitoria in creditoria – Obbligo di cancellazione del nominativo del cliente dalla Centrale Rischi

Testo integrale

Tribunale Bari, 11 gennaio 2017

Centrale Rischi di Banca d’Italia – Segnalazione a sofferenza – Presupposti – Obblighi dell’intermediario – Credito contestato – Potere di delibazione del giudice – Danno “in re ipsa” – Liquidazione del danno su basi equitative

Testo integrale

Tribunale Firenze, 20 giugno 2016

Banche – Segnalazione della sofferenza alla Centrale Rischi – Non preceduta dalla comunicazione della decadenza dal beneficio del termine – Illegittimità della segnalazione – Sussiste – Responsabilità della banca – Sussiste

Testo integrale

Tribunale Padova 09 marzo 2016

Risarcimento del danno non patrimoniale alla vittima di usura bancaria per illegittima segnalazione in centrale rischi

Usura – Calcolo del tasso reale applicato – Inclusione della Commissione di massimo scoperto

Illegittima segnalazione in Centrale Rischi di società commerciale – Responsabilità dell’istituto di credito segnalante – Risarcimento del danno non patrimoniale cagionato alla società

Testo integrale

Tribunale Napoli 04 marzo 2016

Cancellazione ex articolo 700 c.p.c. della segnalazione alla centrale rischi qualora il ricorrente non svolga attività di impresa suscettibile di pregiudizio

Ricorso ex art.700 c.p.c. – Segnalazioni in CAI – Periculum in mora – Esclusione – Rigetto – Servizi di pagamento – Carta di credito – Legittimità della revoca dell’addebito sul rapporto di conto corrente

Testo integrale

Tribunale Enna 11 febbraio 2016

Centrale Rischi della Banca d’Italia, segnalazione a sofferenza e ricorso ex art.700 c.p.c.

Centrale Rischi – Segnalazione a sofferenza – Ricorso ex art.700 c.p.c. – Cancellazione della posizione a sofferenza – Litispendenza con diversa azione proposta per contestare la revoca illegittima del fido – Insussistenza

Centrale Rischi – Segnalazione a sofferenza – Presupposti – Valutazione complessiva della situazione economico-finanziaria del cliente – Situazione di grave e non transitoria difficoltà economica – Quasi insolvenza – Sussiste – Rilevanza del mero inadempimento – Non sussiste

Centrale Rischi – Segnalazione a sofferenza – Ricorso ex art.700 c.p.c. – Periculum in mora – Sussiste in re ipsa

Testo integrale

Tribunale Verona 12 novembre 2015

Domanda cautelare per cancellazione di errata segnalazione a sofferenza in Centrale Rischi

Centrale rischi – Sistematica pluriennale tolleranza della banca agli sconfinamenti – Non incidenza sulla affidabilità creditizia del cliente – Repentina richiesta di rientro – Fumus della insussistenza del requisito dello stato di insolvenza o stato equiparabile – Sussiste – Cancellazione errata segnalazione

Testo integrale

Tribunale Milano 12 marzo 2015

Utilizzo ritorsivo della segnalazione in Centrale Rischi

Centrale Rischi – Segnalazione – Indici di anomalia della segnalazione – Utilizzo ritorsivo – Illegittimità – Cancellazione

Centrale Rischi – Segnalazione – Illegittimità – Ricorso ex art. 700 c.p.c. – Periculum in mora – Cancellazione

 

Testo integrale

ABF Roma 06 marzo 2015

Illegittima segnalazione in centrale rischi e risarcimento del danno patrimoniale e non patrimoniale di euro 30.000 pronunciato in via equitativa dall’ABF

Centrale Rischi – Illegittima segnalazione – Risarcimento del danno – Danno patrimoniale e non patrimoniale – Liquidazione in via equitativa dall’ABF

 

Testo Integrale

Tribunale Asti 02 febbraio 2015

Erronea segnalazione in centrale rischi e conseguenze sull’attività d’impresa: la questione non rientra nell’ambito della normativa del Codice della privacy

Segnalazione in centrale rischi dell’imprenditore – Lesione della sfera patrimoniale con ripercussioni sull’attività di impresa – Applicazione della normativa sulla privacy – Esclusione

Testo integrale

Tribunale Monza 22 dicembre 2014

Concordato preventivo e presupposti per i vari tipi di segnalazione in Centrale rischi

Concordato preventivo – Segnalazioni in Centrale rischi – Segnalazione come “incaglio” o come “sofferenza” – Concordato in bianco e concordato con continuità – Fatti nuovi che giustificano la segnalazione a sofferenza – Ammissione dello stato di crisi da parte del debitore che deposita la domanda di concordato

Testo Integrale

Tribunale Catanzaro 09 maggio 2014

Controversia sulla segnalazione alla centrale rischi: si applica il Codice della Privacy

Segnalazione alla centrale rischi – Controversia – Riconducibile all’ambito di applicazione del Codice della Privacy – Sussiste – Conseguenze – Rito applicabile e competenza territoriale

Testo integrale

Tribunale Parma 06 dicembre 2006

Centrale rischi, segnalazione a sofferenza, presupposti

Centrale Rischi della Banca d’Italia – Segnalazione a sofferenza – Presupposti – Difficoltà di recupero del credito e insolvenza irreversibile – Distinzione

Testo integrale

Tribunale Mantova 27 maggio 2008

Segnalazione alla centrale rischi e danno non patrimoniale

Centrale rischi – Segnalazione a sofferenza – Omessa dimostrazione delle condizioni di difficoltà economica – Illegittimità

Centrale rischi – Segnalazione a sofferenza – Diminuzione della considerazione della persona – Danno non patrimoniale – Sussistenza

Testo integrale

Tribunale Matera 18 giugno 2008

Segnalazione alla Centrale rischi e doveri di verifica dell’intermediario creditizio

Centrale rischi interbancaria – Segnalazione a sofferenza – Compiti di verifica dell’intermediario creditizio – Contestazione del credito – Ragioni manifestamente non infondate

Testo integrale

Tribunale Milano 23 settembre 2009

Centrale rischi, segnalazione a sofferenza, buona fede e tutela dell’interesse del cliente

Centrale rischi – Segnalazione di sconfinamento – Segnalazione a sofferenza – Valutazione della situazione finanziaria globale del cliente – Necessità – Doveri di correttezza e buona fede – Tutela dell’interesse del cliente – Necessità

Testo integrale

Tribunale Parma 30 giugno 2010

Centrale rischi, segnalazione illegittima e formulazione di offerte di ripianamento del debito

Centrale rischi, segnalazione illegittima e formulazione di offerte di ripianamento del debito Centrale rischi – Segnalazione della sofferenza – Presupposti – Valutazione complessiva della situazione del cliente – Necessità – Accertamento della natura non transitoria della difficoltà – Necessità – Esistenza di un piano di risanamento – Formulazione di offerte attendibili – Illegittimità della segnalazione

Testo integrale

Tribunale Verona, 22 ottobre 2012

Illegittima segnalazione la sofferenza e rimedio cautelare tipico ex artt. 10 e 5 d.lgs. 150/2011

Centrale rischi – Illegittima segnalazione a sofferenza – Rimedio cautelare – Ricorso all’articolo 700 c.p.c. – Inammissibilità – Rimedio cautelare tipico ex artt. 10 e 5 d.lgs. 1 settembre 2011, n. 150

Testo integrale

Tribunale Verona, 18 marzo 2013

Domanda cautelare di cancellazione di segnalazione alla centrale rischi e applicazione della normativa sulla privacy

Domanda cautelare in corso di causa diretta ad ottenere la cancellazione dell’illegittima segnalazione a sofferenza alla centrale rischi – Inapplicabilità, in generale, della disciplina sul codice della privacy e, in particolare, del rimedio cautelare previsto dagli artt. 5 e 10, comma 4, del d. lgs. 1 settembre 2011 n. 150 – Provvedimento d’urgenza ex art. 700 c.p.c. – Ammissibilità – Modalità della segnalazione

Testo integrale

Tribunale Monza 20 maggio 2013

Inibitoria della segnalazione in centrale rischi e rapporto con la domanda di ripetizione di indebito ex art. 2033 c.c.

Rapporti bancari – Ripetizione dell’indebito – Ricorso ex art. 700 c.p.c. – Inibitoria iscrizioni pregiudizievoli in Centrale dei Rischi

Testo integrale

Tribunale Napoli 02 luglio 2013

Richiesta di cancellazione di nominativo iscritto in centrale rischi e rimedio tipico previsto dalla legge sulla privacy

Codice della privacy – Richiesta di cancellazione di nominativo iscritto alla Centrale di Allarme Interbancaria – Ricorso d’urgenza ex articolo 700 c.p.c. – Inammissibilità – Ricorso al rimedio tipico previsto agli artt. 10 e 15 del d.lgs. n. 150 del 2011

Testo integrale

Tribunale Monza 29 luglio 2013

Inibitoria cautelare della segnalazione in centrale rischi nell’ambito di giudizio per la restituzione delle somme indebitamente percepite dalla banca in assenza di richieste risarcitorie da inadempimento o illecito extracontrattuale

Ordinanza ex art. 700 c.p.c. – Reclamo ex art. 669 ter-decies c.p.c. – Inibitoria iscrizioni pregiudizievoli – Tutela cautelare ed azione risarcitoria – Necessità

Testo integrale

Tribunale Prato 14 ottobre 2013

Provvedimento cautelare in materia di illegittime segnalazioni nella c.d. Centrale Rischi

Provvedimento cautelare ex art. 700 c.p.c. – Centrale Rischi – Segnalazione a sofferenza – Specificità e riferibilità temporale del preavviso

Illiquidità temporanea – Segnalazione a sofferenza – Illegittimità – Obbligo di valutazione della complessiva situazione finanziaria del cliente da parte della Banca

Testo integrale

Tribunale Firenze 10 aprile 2014

Errata segnalazione alla centrale rischi della Banca d’Italia: danno in re ipsa liquidabile in via equitativa e onere della prova

Errata segnalazione in Centrale Rischi di Banca d’Italia – Danno alla reputazione – Onere della prova sul danno – Risarcimento in via equitativa

Testo integrale

Tribunale Roma 21 maggio 2014

Errata segnalazione in centrale rischi, danno alla reputazione e onere della prova

Errata segnalazione in Centrale Rischi di Banca d’Italia – Danno alla reputazione – Onere della prova sul danno – Risarcimento in via equitativa

Testo integrale

Tribunale Verona 27 maggio 2014

Domanda cautelare di cancellazione di segnalazione alla centrale rischi e applicazione della normativa sulla privacy

Centrale rischi – Cancellazione della segnalazione – Ricorso ex articolo 700 c.p.c. – Applicazione della normativa sulla privacy

Testo integrale

Tribunale Nola 11 luglio 2014

Centrale rischi: illegittima la segnalazione automatica a carico del garante. Onere di allegazione e prova del danno grave ed irreparabile

Centrale rischi – Inadempimento del debitore principale – Segnalazione automatica del garante – Illegittimità

Centrale rischi – Illegittima segnalazione – Pregiudizio grave ed irreparabile “in re ipsa” – Esclusione – Allegazione e principio di prova del danno e dei pericoli – Necessità

Testo integrale

Corte di Cassazione, Sez. I Civile 1 aprile 2009, n. 7958

Centrale Rischi, segnalazione e valutazione della situazione debitoria

Credito – Istituti o enti di credito – Altre aziende di credito – Vigilanza e controllo – Centrale dei Rischi – Segnalazione di una posizione in sofferenza – Condizioni

Credito – Istituti o enti di credito – Banca d’Italia – In genere – Centrale dei Rischi – Disciplina generale in tema di trattamento dei dati personali – Applicabilità – Conseguenze – Segnalazione erronea – Responsabilità civile della Banca d’Italia – Configurabilità – Legittimazione passiva in ordine all’azione ex art. 152 del digs. n. 196 del 2003 – Sussistenza – Rettifica o cancellazione – Ammissibilità

Testo integrale

Torna in cima